Secondo doppio appuntamento stagionale del Campionato Italiano Velocità 2020 al Misano World Circuit.

GARA 1

La terza prova del Campionato Italiano Velocità SuperSport 600 ha visto al via Massimo Roccoli in sella alla Yamaha R6 preparata de Rosso Corsa.

Nelle qualifica riepilogativa il pluricampione Italiano ha fatto segnare il tempo di 1’39.625 che gli è valsa la 4 fila.

Nella gara corsa nel soleggiato pomeriggio, Massimo Roccoli con una splendida partenza dalla dodicesima posizione ha recuperato diverse posizioni. Il pilota del team di Beppe Amato cerca di tenere il passo dei primi, ma dopo qualche giro perde contatto con il gruppo dei battistrada. Conduce una gara con passione e tenacia, concludendo la sua prova a ridosso del podio in quarta posizione.

Gara 1: 1) Bussolotti (Yamaha) – 2) Valtulini (Kawasaki) 3) Bernardi (Yamaha) – 4) Roccoli (Yamaha)

GARA2

Quarta gara del CIV, Campionato Italiano Velocità Supersport, per  Massimo Roccoli. La gara odierna si è disputata nel tardo pomeriggio, regolarmente sotto un caldo sole estivo. Così come ieri, in base ai risultati delle qualifiche, Roccoli ha preso il via dalla quarta fila. Il pluricampione Italiano con una buona partenza guadagna subito qualche posizione. Con un buon passo gara riesce a recuperare negli ultimi giri il gruppo in lotta per il podio concludendo la gara in quinta posizione.

CIV 600SS – Misano

Gara 2: 1) Bernardi (Yamaha) – 2) Valtulini (Kawasaki) – 3) Bussolotti (Yamaha) – 4) Stirpe (MV Agusta) – 5) Roccoli (Yamaha)

Massimo Roccoli: “Due gare condizionate da una qualifica difficile, partire dalla 12 posizione non è mai facile. In gara uno sono partito bene e avevo un buon passo gara, peccato per due errorini che mi hanno condizionato la rimonta in solitaria e la possibilità di lottare per il podio anche se ci sono arrivato molto vicino. In gara due la partenza non è stata delle migliori faticando un po’ nei primi giri. Ho avuto un ottimo passa migliorando anche rispetto a gara1. Il team ha lavorato per cercare di darmi una moto il più competitivo possibile, ma purtroppo partendo cosi indietro non sono riuscito a portare a casa più di un quarto e quinto posto.  Ringrazio tutti i miei sponsor e sostenitori”