Si è disputato questo week-end il Pirelli Made In Italy Emilia-Romagna Round WorldSS sul tracciato di Misano Adriatico, al quale Massimo Roccoli ha preso parte in veste di wild card con il team Promodriver con il quale disputa in pinta stabile il CIV Campionato Italiano Velocità Supersport.

GARA 1

Sabato nella Superpole che ha definito la griglia di partenza delle due gare del mondiale SS,  il sei volte campione italiano ha fatto segnare il suo miglior crono in 1’38.770 ed ha ottenuto il sedicesimo tempo.

La prima gara si è disputata in un soleggiato e caldo pomeriggio sulla distanza di 18 giri. Massimo Roccoli in seguito ad un problema tecnico sulla sua R6 è stato costretto a partire dalla pit line. Il pilota riminese è riuscito a recuperare diverse posizioni, ma purtroppo nel corso del terzo giro è scivolato mettendo così fine alla sua prova.

 

CIV 600SS – Misano  Circuit

Superpole : 1) AEGERTER (Yamaha) – 2) BERNARDI (Yamaha) – 3)  GONZALEZ (Yamaha) …….. 16) ROCCOLI(Yamaha)

Gara 1 : 1) AEGERTER (Yamaha) – 2) BERNARDI (Yamaha) – 3)  ODENDAAL (Yamaha) …….. RT) ROCCOLI(Yamaha)

GARA2

Domenica Massimo Roccoli ha disputato la seconda gara del secondo round del WorldSS di Misano. La gara ha preso il via alle 12:30 e come ieri Roccoli è scattato dalla sesta fila. Il pluricampione Italiano è stato autore di un’ottima partenza, ed ha guadagnato subito alcune posizioni. Purtroppo al settimo giro la gara è stata interrotta dall’esposizione della bandiera rossa a causa della caduta di un pilota rimasto poi a terra. Nel secondo start Roccoli si è subito contraddistinto, lottando per la zona punti grazie ad un buon passo di gara, ed ha concluso in dodicesima posizione finale, raccogliendo punti mondiali.

 

 

Misano World Circuit – Campionato Mondiale Supersport

Gara 2 : 1) . AEGERTER  (Yamaha) – 2) BERNARDI (Yamaha) –  3) CLUZEL   (Yamaha) …  12) ROCCOLI (Yamaha)…

Massimo Roccoli: “Bello tornare al mondiale, anche se è stato un week-end davvero impegnativo, soprattutto a causa del caldo. Purtroppo in gara1 sono dovuto partire dai box per un problema tecnico, per rimontare ho forzato troppo e sono scivolato. Nella  gara di oggi ho faticato molto, ma sono riuscito comunque a lottare e a conquistare la zona punti. Voglio innanzi tutto ringraziare il proprietario del team Promodriver Antonio Sala e tutta la squadra, che era alla primissima esperienza nel mondiale. Ci tengo inoltre a ringraziare tutti i miei sponsor e sostenitori”.